.
Annunci online

DemocraticiAlbaro
amare il diritto, che vuol dire l'uomo e la giustizia (O.L. Scàlfaro)
30 agosto 2008
Gruppi di lavoro
Il problema: nel Circolo, il tempo tende a essere occupato da attività e dibattiti sulla “politica per la politica”: sistemi elettorali, alleanze, nuove formazioni, campagne elettorali...


La “politica per la politica” occupa la maggior parte del tempo. Il resto, che può essere dedicato a dibattere sulla “politica per le persone e per il Paese”, spesso viene occupato da temi difficilissimi da portare a sintesi, anche perché molto vicini alle scelte che ogni individuo, legittimamente, sente di dover fare secondo coscienza o credo religioso: ci riferiamo a quelli legati alla bioetica.


In entrambi i casi, “Politica per la Politica” e bioetica, si tratta di questioni assolutamente rilevanti, meritevoli del tempo loro dedicato. Ciononostante, possiamo tollerare che quasi non resti tempo per dibattere di lavoro, previdenza, economia, scuola, salute, giustizia, Liguria, Genova, Albaro? Sono temi che riguardano direttamente tutte le Persone e condizionano pesantemente la loro vita; sono temi “nuovi” che rispondono alle esigenze concrete degli iscritti, degli elettori, dei cittadini


L'attualità delle cronache nazionali e genovesi purtroppo ci impone, inoltre, di seguire con più attenzione i nostri eletti e rappresentanti, le loro dichiarazioni, azioni e proponimenti.



La proposta: non si tratta di sottrarre nulla all'attuale stile di vita del Circolo. Si tratta di aggiungere una sede dedicata in forma esclusiva alla “politica per le persone”, a tutti livelli, dalla vita del quartiere ai temi di portata generale; un lavoro che serva da base e da indirizzo alle iniziative del Circolo nel suo radicamento sul territorio.


Una modalità può essere quella di dedicare una decina di incontri all'anno, in date prestabilite, tipo “ogni primo Martedì del mese”...


Si dovrebbe decidere una scaletta di temi e, per ogni serata a tema, individuare un volontario che proporrà e inviterà uno o due relatori e dovrà organizzare e moderare l'incontro, esponendo magari una sua libera introduzione all'argomento. Regola irrinunciabile sarà che metà del tempo totale deve essere riservato agli interventi dalla sala (l'incontro è “a due vie”, non a senso unico!)


I relatori possono essere esperti dell'argomento o nostri Eletti a cariche istituzionali che, oltre a portare il loro contributo d'esperienza, ascolteranno le perplessità e risponderanno alle domande di chi, tra noi, chiederà spiegazioni su politiche e decisioni già messe in atto o da compiere.


I nostri rappresentanti che meritano la delega ricevuta, la cui motivazione prioritaria è cioè quella di contribuire a dare corpo nella realtà sociale ai valori politici che condividiamo, certamente troveranno il tempo, risponderanno con entusiasmo ai nostri inviti e ci ringrazieranno per i nostri contributi. Noi, naturalmente, potremo introdurre ogni possibile elasticità nella data, ma insisteremo per avere la loro presenza.


Trasmetteremo poi al coordinamento provinciale del Partito, e alle associazioni politico-culturali interessate, assieme agli atti dell'incontro, ogni criticità di rilievo emersa o perplessità non superata, al fine di offrire anche agli organi direttivi una maggior facilità di dialogo-ascolto con il territorio.

Il Coordinamento del Circolo PD di Albaro.
Genova, 10 Giugno 2008




permalink | inviato da DemocraticiAlbaro il 30/8/2008 alle 13:26 | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 94995 volte




IL CANNOCCHIALE